Protocollo d'intesa a sostegno piccole e medie imprese

 

26 MARZO 2009

FIRMATO IN BROLETTO IL PROTOCOLLO DI INTESA PER IL SOSTEGNO ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

 

Il Tavolo Anti Crisi, coordinato dalla Provincia di Brescia, riunitosi in data 26 marzo ha siglato un importante accordo per sostenere l'attività delle piccole e medie imprese che operano sul territorio bresciano.
Il protocollo sottoscritto da Provincia di Brescia, Camera di Commercio (in rappresentanza delle diverse associazioni imprenditoriali), Aib, Ubi Banco di Brescia, le undici Bbc del territorio, Banca Valsabbina e Banca di Valle Camonica prevede, in primo luogo, la conferma del livello di provviste finanziarie destinate alle imprese nel corso dello scorso biennio. Gli istituti di credito si impegnano inoltre a garantire condizioni di favore ai Consorzi fidi, riconoscendo il ruolo centrale degli stessi.
Punto focale dell'accordo è la costituzione di due plafond a servizio del mondo imprenditoriale. Il primo per accordare finanziamenti chirografari a 12, 18 e 24 mesi alle piccole e medie imprese in momentanea crisi di liquidità per carenza di ordini e ritardo degli incassi. Questo fondo può essere utilizzato anche per finanziare progetti di aggregazione tra le imprese (fusioni, consorzi, ecc.) e di internazionalizzazione. Il tasso d'interesse praticato sarà pari all'euribor a tre mesi, incrementato di uno spread variabile tra 1,25 e 2,5%. Il secondo fondo viene costituito per agevolare le imprese che attueranno progetti di innovazione di processo e di prodotto. Le banche si avvarranno della competenza tecnica del CSMT per la valutazione del grado di innovazione dei progetti. In questo caso il tasso d'interesse praticato sarà pari all'euribor, aumentato di uno spread variabile tra 0,75% e 1,75%.
Le Associazioni Imprenditoriali si impegnano a fornire alla Banca tutte le informazioni utili alla piena conoscenza di ogni singola situazione durante la pratica e a informare i loro associati.
La Provincia, in collaborazione con la Camera di Commercio, Aib, Federazione delle Bcc e Università bresciane provvederà invece alla costituzione di un Osservatorio congiunturale dell'economia per monitorare la situazione economica del territorio e proporre nuovi interventi correttivi.
L'accordo avrà validità per dodici mesi dalla data di sottoscrizione e potrà essere esteso anche ad altre Banche al fine di ampliare la possibilità di intervento nei confronti delle piccole e medie imprese bresciane.
Firmatari dell'accordo Alberto Cavalli (Presidente della Provincia di Brescia), Franco Tamburini (Presidente di Aib), Massimo Ziletti (Segretario Generale CDC), Costantino Vitali (Direttore Generale di UBI-Banco di Brescia), Filippo Spina (Direttore della Federazione Lombarda Banche di Credito Cooperativo). Il presente accordo è stato inoltre sottoscritto, in data 27 marzo, da Walter Piccini (Dirigente Banca Valsabbina), in data 7 aprile, da Eraldo Monconi (Direttore generale Banca di Valle Camonica) e, in data 16 aprile, da Davide Donati (Direttore della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella).

 


Per informazioni contattare:
Donatella Corsetti
Provincia di Brescia
Settore Economia e Politiche Negoziali
Tel. 030.3749209
E-mail: dcorsetti@provincia.brescia.it

Ultima modifica: Mar, 03/03/2015 - 10:30